Drammaturgia contemporaneaIn evidenza

My romantic history

di D.C. JACKSON
con GIUSEPPE AMATO, DENIS FONTANARI, ALICE MELLONI e PAOLA MITRI
da un’idea di RICCARDO BELLANDI
regia CHIARA BENEDETTI
coreografie CLAUDIA MONTI
scene FEDERICA RIGON
traduzione MARCO GHELARDI

Una generazione di trentenni insoddisfatti e buffi, alle prese con la quotidiana difficoltà di far coincidere la realtà con i propri sogni. Qual è il modo più efficace per evadere dal ritmo ossessivo del meccanico passaggio quotidiano ufficio-casa-pub? Trovarsi un partner potrebbe essere una risposta divertente.
Tom, un trentenne neoassunto in ufficio, racconta al pubblico la sua storia da quando, un po’ per caso finisce a letto con la sua nuova collega d’ufficio Amy. Tutte le intenzioni sono quelle di non avviare una storia seria con lei, e anzi, di farsi lasciare il prima possibile.
Quando sembra essere riuscito nel suo intento ecco la notizia: Amy è incinta.
A questo punto Amy, attraverso il racconto della sua versione dei fatti, mette in luce con ironia e comicità, le diverse concezioni che i due protagonisti hanno della realtà. Nel procedere della storia, la multilateralità dello sguardo diviene una chiave per vedere il mondo.
Nel terzo atto Amy e Tom arrivano a una rottura ed entrambi hanno occasione di riconsiderare le loro storie passate. Si fanno i conti con i propri sogni, idealizzazioni e incubi, ogni cosa assume un peso diverso e inaspettato. Come sarà il futuro a partire da adesso?